top of page

Mercoledì 11 Settembre 2013



Razia Sultan, 15 anni. Villaggio di Nanglakhumba, India. Costretta da bambina a cucire palloni da calcio, è riuscita a frequentare la scuola grazie ad un'associazione di volontariato. Da allora porta avanti il diritto all’istruzione e la fine del lavoro minorile ed è stata premiata dall’ONU per il suo impegno a favore dei bambini lavoratori. Interlife porta avanti gli stessi progetti in India per riscattare tutti quei bambini a cui viene rubata l'infanzia, ma che, come Razia, hanno diritto ad un futuro migliore. Aiutaci anche tu!

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page