top of page

Newsletter Ottobre 2020



Ogni giorno con Interlife - Ottobre 2020 - Questi mesi sono stati molto duri per tutti, ma ci teniamo a riprendere la nostra newsletter periodica, per inviarti i nostri saluti più calorosi e qualche aggiornamento su quanto stiamo facendo e quanto grazie al tuo aiuto e di tanti donatori come te è stato fatto. Emergenza COVID 19 in India Sono oltre 8 milioni i casi di COVID19 ad oggi registrati in India. Superando il Brasile, l'India è diventato il secondo Paese dopo gli Stati Uniti con più contagi da Coronavirus al mondo. Nel sud dell’India, ed in particolare in Tamil Nadu dove noi operiamo, il numero di contagiati continua a salire vertiginosamente. Interlife si è subito attivata per fronteggiare il dilagare dell’epidemia: le nostre infermiere, da mesi lavorano senza sosta in attività di prevenzione dal COVID19, visite a domicilio, campagne informative villaggio per villaggio; tramite i nostri operatori abbiamo provveduto alla distribuzione a tappeto di mascherine, igienizzanti domestici per le mani e per gli ambienti a migliaia di famiglie. Purtroppo, però, la quarantena obbligatoria che si protrae da mesi, sta mettendo in situazione di enorme disagio tutta la popolazione, in particolare i più fragili, i poveri, le donne, gli anziani. Manca tutto, anche i rifornimenti alimentari. La disoccupazione ha raggiunto livelli allarmanti, e il numero delle famiglie in estrema povertà è in rapida crescita. Per rispondere anche a questa "emergenza nell’emergenza", abbiamo attivato in numerosi distretti del Paese operazioni di aiuto umanitario con la distribuzione di beni alimentari e generi di prima necessità alle famiglie più bisognose. Le richieste purtroppo aumentano di giorno in giorno con centinaia di famiglie in fila fin dalle prime ore del mattino. Ad oggi siamo riusciti ad aiutare 2050 famiglie. I nostri operatori sul campo hanno dichiarato "We had not seen such charitable action to us in our area. This is an unmemorable help to us. It saved the life of our children, elders and our family”. "Non abbiamo mai visto un'azione così solidale nei nostri confronti. Questo è un aiuto memorabile per noi. Ha salvato la vita dei nostri bambini, anziani e delle nostre famiglie". E se ciò è stato possibile è grazie al tuo prezioso sostegno ed al contributo di tutti i donatori di Interlife a cui va il nostro più sincero ringraziamento. Ma l’emergenza è ancora in corso e non possiamo fermarci. Proseguiremo con i nostri programmi di assistenza sanitaria, di informazione e prevenzione, di produzione di presidi di protezione ed aiuto alimentare per le famiglie in estrema povertà.

Toolkit Interlife anche nelle emergenze I Toolkit Interlife sono uno strumento potentissimo per promuovere lo sviluppo, la coesione sociale, il riscatto personale, lo start up a catena di attività lavorative e micro-imprese... ormai, ci avete sentito ripeterlo tante volte. Ma c’è qualcosa in più che vogliamo raccontarvi. I Toolkit Interlife si stanno rivelando utilissimi anche in un momento di emergenza e grande difficoltà come questo.In questi mesi durissimi, infatti, siamo riusciti a riconvertire i nostri Toolkit sartoria ed a trasformarli in unità di produzione di mascherine, garantendo la fornitura di presidi di protezione anche nei villaggi più isolati. Guarda questo breve video per vederli in azione >. Un nuovo Toolkit è nato inoltre da questo momento di crisi: un Toolkit utilissimo che ha unito 5 donne di diversi villaggi nella produzione di igienizzanti e prodotti sanitari altrimenti introvabili in loco. Non appena l’emergenza terminerà questa attività generatrice di reddito potrà trasformarsi in un’attività di produzione di prodotti per l’igiene domestica e creare un nuovo Toolkit a favore di altre 5 donne. Infine i nostri Toolkit tradizionali hanno continuato a dare i propri frutti garantendo sicurezza alimentare a centinaia di famiglie mentre il resto del paese era completamente dipendente dall’approvvigionamento non garantito di prodotti alimentari, reso impossibile a causa del blocco dei trasporti pesanti nelle varie zone del Paese, e dalle città verso le campagne e viceversa. Le famiglie beneficiarie dei nostri Toolkit sono riuscite ad avere grazie al Toolkit lo stretto necessario ed a condividere con altre persone questa opportunità. Grazie ai permessi speciali per attività umanitarie di cui godono i nostri operatori, e nel rispetto delle misure di sicurezza, le attività di distribuzione e passaggio di nuovi Toolkit Interlife non si sono fermate e decine e decine di nuove famiglie hanno ricevuto una nuova incredibile opportunità con i Toolkit. Anche nelle emergenze quindi il modello Toolkit Interlife è in grado di moltiplicare la solidarietà e rendere sostenibile l'assistenza ai più bisognosi trasformandola in un circolo di sviluppo e benessere per l'intera comunità. Amici... e oltre Vi ricordate del progetto AMICI? Si tratta di un importante progetto realizzato in Costa d’Avorio tra il 2017 ed il 2018, promosso dal Ministero degli Interni in partenariato con il CIAI, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia, a cui Interlife ha partecipato come partner tecnico per l’avvio di ben 3000 Toolkit Interlife a favore di giovani a rischio migrazione. Ve ne abbiamo già parlato, orgogliosi dei risultati del progetto e del grande impatto economico e sociale che ha lasciato sul territorio. Se lo hai perso, clicca qui per guardare il video dedicato al progetto AMICI. Oggi vogliamo però raccontarvi cosa accade nei villaggi dove è stato realizzato il progetto, villaggi rurali al nord della Costa d’Avorio quasi al confine con il Burkina Faso, dove centinaia e centinaia di giovani, senza nessuna prospettiva, hanno ricevuto nel corso del progetto formazione professionale e, con i Toolkit, un’incredibile opportunità di lavoro, la possibilità di avviare una propria attività agropastorale con cui sostenere la famiglia. La loro vita è cambiata in pochi mesi, sono diventati dei piccoli imprenditori ed oggi sono pronti a condividere l’opportunità che hanno ricevuto con altri giovani meno fortunati. Il progetto AMICI si è infatti concluso da tempo ma gli ultimi beneficiari del Toolkit non hanno dimenticato il proprio impegno verso la comunità ed il modello Toolkit, un impegno che in questi giorni e nelle prossime settimane, possono mantenere con orgoglio, creando e donando nuovi Toolkit ad altri giovani dei villaggi limitrofi. Madam Boliné è tra questi nuovi donatori: ha ricevuto il suo Toolkit Interlife poco prima del termine del progetto AMICI e non pensava che ce l'avrebbe fatta. I primi mesi sono stati per lei una continuo susseguirsi di cose da imparare, ma ha continuato a lavorare duramente per far crescere il suo allevamento ed ora ha ritrovato il sorriso e la fiducia in sé stessa: in breve tempo è diventata un'allevatrice, una piccola imprenditrice ed oggi può contribuire personalmente e donare un nuovo Toolkit Interlife e quindi un'occasione di riscatto ad un altro giovane... Con il modello Toolkit, Bolinè come gli altri beneficiari ne hanno fatta di strada in questi mesi. Un percorso di crescita personale per centinaia di persone ed un processo di crescita locale rapido ed efficace, è stato avviato e prosegue in questi villaggi grazie ai Toolkit Interlife, e, tramite i nostri operatori che continuano a seguire tutti i beneficiari del progetto, si sta estendendo incredibilmente a nuovi villaggi; nonostante AMICI sia concluso, gli effetti delle attività agropastorali di Interlife aumentano nel tempo, ed i nostri Toolkit continuano autonomamente a moltiplicarsi dando vita ad una nuova generazione completamente endogena di beneficiari. Il potere di replicabilità del Toolkit ha superato anche la fine ufficiale del progetto, e continua a seminare sicurezza alimentare, benessere e solidarietà, dimostrandoci ancora una volta che l’impegno, la partecipazione e la generosità non conoscono limiti!



Centri dopo scuola

Dallo scorso Marzo 2020 le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse in Tamil Nadu causa COVID e non riapriranno prima del 2021. In queste zone rurali senza corrente elettrica manca tutto e la didattica a distanza non è possibile. Ma il COVID non ha fermato i nostri bambini, il desiderio di imparare, il diritto all’istruzione ed il nostro dovere di accompagnarli nella crescita.Sono cambiate le modalità, tutti abbiamo dovuto adattarci ed imparare a convivere con un nemico quasi invisibile, ma rispettando le buone norme igieniche e di distanziamento sociale, i nostri bambini continuano a studiare ed a seguire le attività di doposcuola organizzate all'aperto da Interlife. In Tamil Nadu, grazie ai 25 centri dopo-scuola di Interlife continuano le attività didattiche pomeridiane a favore di oltre 1245 bambini. Ecco i nostri piccoli che seguono le lezioni all'aperto desiderosi di imparare.

Purtroppo, però, la chiusura delle scuole ha portato un’altra gravissima conseguenza. Come parte del programma Emergenza Infanzia e di Sostegno a Distanza, le nostre infermiere hanno visitato uno per uno i piccoli di Interlife, rilevando un netto peggioramento della loro situazione di salute ed in particolare dei livelli di anemia. Su ben 1245 bimbi che seguono le nostre attività pomeridiane, ben 625 bambini, sono risultati anemici, con un valore di emoglobina inferiore a 11 g/dl.

A causa della chiusura delle scuole da mesi, infatti, i bambini sono stati costretti a saltare anche il pasto scolastico gratuito di mezzogiorno - previsto solitamente nei giorni di scuola-, l'unico più importante pasto della giornata per i bambini delle famiglie più povere. Il covid19 ha così ulteriormente aggravato la già durissima situazione di povertà in cui vivono i piccoli ed il loro stato di salute.

Se vuoi unirti a noi, per garantire loro pasti sicuri ed una crescita più sana ed equilibrata, puoi scegliere di sostenere il programma Emergenza Infanzia o donare ora Integratori alimentari per sostenere i nostri piccoli nella crescita in attesa che la vita scolastica torni alla normalità.

Ti aspettiamo presto con nuovi aggiornamenti dal campo e ci auguriamo con buone notizie per tutti noi. Un grandissimo saluto da tutto lo staff di Interlife

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page