top of page

Una storia di riscatto e rinascita per dire no alla violenza sulle donne




In Costa D’Avorio e precisamente nella Regione settentrionale di Bounkani, una delle più povere del Paese, abbiamo incontrato Bolanle. 


Bolanle è nata in una famiglia poverissima e proprio per questo motivo a soli 15 anni è stata data in moglie a un uomo molto più vecchio di lei.


A ventitré anni, quando Interlife l’ha incontrata, aveva già due bambine e tutte e 3 erano vittime della violenza verbale e psicologica del marito, Bolanle anche di quella fisica. 


Aveva un disperato bisogno di aiuto per trovare la forza di uscire da quella situazione.


Il giorno in cui ha saputo che poteva entrare nel Programma Toolkit Interlife, Bolanle non poteva credere che fosse vero.

Ha ricevuto un Toolkit Polli e, con il supporto di Interlife, ha avviato un’attività lavorativa e un piccolo allevamento. 


A poco a poco è riuscita a riprendersi la propria vita e a rendersi completamente autonoma economicamente e psicologicamente dal marito. 


Oggi le sue due bellissime bambine vanno a scuola, Bolanle le guarda e sorride;  il Toolkit Interlife e l’amore per le sue figlie, le hanno permesso di superare tutto ciò che di terribile ha passato.


Il suo prossimo obiettivo, ci ha detto, è passare il Toolkit ad un’altra donna, perché possa cambiare radicalmente la sua vita, esattamente come è accaduto a lei. 


Mentre la salutiamo, uno dei nostri colleghi in loco, ci riferisce che Bolanle significa “colei che trova la ricchezza a casa”, una coincidenza veramente speciale.


Nella giornata contro la violenza sulle donne, unisciti a noi e dona un Toolkit Interlife ad una donna vittima di violenza, farai qualcosa di concreto e di unico. 


Regaliamo insieme un futuro diverso a tante donne in difficoltà!




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page